[vc_row][vc_column][vc_column_text]

Il Covid-19 – pur restando il “bastardovirus” che è – ci sta restituendo una natura più sana con l’aria meno avvelenata dai gas prodotti da mezzi di trasporto e fabbriche, con le acque più trasparenti grazie all'assenza di sversamenti inquinanti, persino con gli animali che riprendono possesso di luoghi che li vedevano scomparsi da tempo.

Già, perché l’uomo ha “dovuto” obbedire alle leggi che lo hanno fermato. STOP, dunque, uno stop che ferma tutto meno che la voglia di riprendere il lavoro con più energia e con diverse visioni, possibilmente innovative.

Ripartire senza perdere i vantaggi conquistati in questi due mesi: a tutti piace respirare meglio aiutando l’ambiente. Inoltre si vorrebbe ripartire senza scontrarsi con le norme di sicurezza imposte a salvaguardia della salute, prima tra tutte quella del “distanziamento” anche nei brevi tratti che si percorrono per andare da casa a ufficio, o a fare la spesa, o – perché no – a fare un giro in collina. Infine, tutti gli agenti di viaggio vorrebbero guadagnare denaro, quel denaro che manca all'appello ormai da mesi…

La soluzione c’è… Ed è una soluzione che porta con sé anche un’opportunità di lavoro per gli agenti di viaggio: si chiama E-BIKE. È una delle soluzioni che AIAV ha elaborato in questa fase di STOP TO GO per arrivare ad una ripartenza grintosa, produttiva, etica.

Quante agenzie di viaggio ci sono, in Italia, situate in prossimità di un centro storico, di un piccolo borgo, di un’area protetta, di luoghi di interesse turistico-ambientale? Se non tutte poco ci manca, perché il nostro Paese è un continuo di bellezze create dall'uomo o dalla natura, bellezze che meritano di essere visitate.

Perché, quindi, non aiutare i turisti o i nostri concittadini a visitare questi luoghi in maniera sostenibile, etica e comoda, noleggiando loro una bicicletta elettrica?

Ogni agenzia può diventare punto di noleggio di E-BIKE grazie alla collaborazione tra AIAV e il Gruppo IREN, una delle maggiori multiutiliy italiane che con IREN GO ha affrontato il tema della mobilità sostenibile portando in strada appunto E-Bike, monopattini e vetture elettriche, mezzi compatibili con l’ambiente e ricercati dalla clientela.

Costi bassissimi (una bicicletta elettrica si può pagare in 24 mesi direttamente sulla bolletta della luce, con un costo mensile inferiore al costo di noleggio di una sola giornata), buona possibilità reddituale con la possibilità di vendere un servizio per ora non considerato e al quale si possono collegare biglietti museali, guide turistiche e ogni altro servizio turistico.

Le agenzie devono comprendere che alla tradizionale vendita di pacchetti e biglietteria si devono affiancare nuovi servizi e nuovi prodotti in grado di portare denaro in cassa e di ampliare le possibili aree di operatività. E perché non farlo prestando attenzione anche all'ambiente?

Per maggiori informazioni, clicca qui!

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]